MEDIOEVO ITALIANO

Dopo un periodo d’insegnamento a Parigi, il professor Enrico Letta è ritornato in Italia e subito è stato nominato segretario del PD ed eletto deputato nel collegio di Siena, in occasione delle elezioni suppletive.(Dico: a Siena non c’era una persona degna di rappresentare i propri concittadini? Per i pidini senesi è stata una gran festaContinua a leggere “MEDIOEVO ITALIANO”

IDENTITA’ E FACCIATA

Lunedì e martedì prossimi gli iscritti voteranno su un nuovo cambiamento di rotta del Movimento 5 Stelle: la proposta del presidente Conte di accettare il finanziamento pubblico dei partiti politici tramite il meccanismo del due per mille. Commentando l’ennesima giravolta, Alessandro Di Battista ha ricordato che il Movimento è sempre stato contrario al finanziamento pubblicoContinua a leggere “IDENTITA’ E FACCIATA”

GUARDANDO AGLI USA

Negli USA la campagna elettorale presidenziale è decisa dalla raccolta fondi, dalla concentrazione del consenso verso un candidato. Obama ha fatto scuola ottenendo il suo secondo mandato mediante una squadra di informatici che ha utilizzato al meglio i social.Se è vero che quanto succede negli USA si verifica poi nella vecchia Europa, bisogna chiedersi: ancheContinua a leggere “GUARDANDO AGLI USA”

Legge sui partiti: bozza di undici articoli.

IDENTITA’ DEL PARTITO POLITICO Art. 1Il Partito Politico è un’associazione di cittadini volta a concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale. La sua attività è di interesse pubblico. FINALITA’ DEL PARTITO POLITICO Art. 2Il Partito Politico persegue il benessere e il progresso della Nazione. Art. 3Il Partito Politico studia, elabora e decide aContinua a leggere “Legge sui partiti: bozza di undici articoli.”

IL PARTITO VIRTUALE

Prima delle scorse elezioni Giuseppe Conte ha girato l’Italia per saggiare quanto richiamo abbia ancora la bandiera pentastellata. Nel suo viaggio ha anche incontrato pv regionali e comunali del Movimento 5 Stelle. Avrà capito che quelle persone sono isolate nei palazzi? Avrà capito che i parlamentari sono lontani dai territori che dovrebbero rappresentare? Oltretutto moltiContinua a leggere “IL PARTITO VIRTUALE”

Dalla partecipazione all’occupazione

Qualche giorno fa, durante il blocco di WA, FB e Instagram, mi sono ritrovato a riflettere sui social e la politica. Come dimenticare la strabocchevole risposta alla promessa di democrazia dal basso del Movimento 5 Stelle? L’entusiastica voglia di partecipare faceva fiorire chat e pagine FB. Pure gli appelli alla democrazia diretta erano una suggestioneContinua a leggere “Dalla partecipazione all’occupazione”

DEMOCRAZIA ELETTORALE

Nei giornali dello scorso settembre è apparsa la notizia dell’arresto del segretario de L’ALTRA ITALIA, il movimento politico che avrebbe presentato liste elettorali in cui figuravano nomi di persone candidate a loro insaputa, ignare dell’esistenza del movimento stesso. L’ALTRA ITALIA consisterebbe dunque in un manipolo di spregiudicati arrivisti che propagandava l’aquila tricolore come simbolo diContinua a leggere “DEMOCRAZIA ELETTORALE”

SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA

La UE condiziona il prestito del Recovery Found ad una giustizia più rapida nel nostro Paese. Così il Governo italiano è costretto ad affrontare una delle riforme-chiave che da tempo andavano fatte.Lancio un grido: l’Italia non doveva arrivare alla riforma della Giustizia in questo modo, col cappello in mano, sotto la minaccia d’essere abbandonata alContinua a leggere “SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA”

I GOVERNI FATTI DALLA MASSONERIA

Giuliano Di Bernardo, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia dal 1990 al 1993, nel suo libro “La mia vita in massoneria” scrive che nel 1991 Bettino Craxi, in accordo con Giulio Andreotti, gli assegnò il compito di provare a portare avanti la costituzione di un nuovo governo. Poi non se ne fece nulla a causaContinua a leggere “I GOVERNI FATTI DALLA MASSONERIA”

SUL NUOVO STATUTO DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Secondo gli originari principi del Movimento gli attivisti dovevano lavorare nei territori, nelle proprie comunità. Tutti insieme sceglievano le persone migliori e si facevano carico delle campagne elettorali. Gli eletti si impegnavano per due mandati, poi dovevano tornare a casa e mettere la loro esperienza a disposizione degli altri. Questi i valori proclamati, i valoriContinua a leggere “SUL NUOVO STATUTO DEL MOVIMENTO 5 STELLE”