Che ne sarà del partito politico?

Nessuno lo dice, ma la piega presa dal Movimento 5 Stelle fa prevedere che il partito politico italiano somiglierà sempre più a quello americano. E cioè sarà un generico simulacro, un teatrino occupato da maschere televisive, da bellocci che cavalcano uno straccio di notorietà.
Dunque il partito della partecipazione abbozzato dall’art. 49 della Costituzione non è nato, e se mai fosse nato, è stato sepolto subito. La storia si ripete: si lancia un appello ipocrita alla “democrazia dal basso”, poi la rete si chiude intorno ai pesci. Insomma s’inventa un partito per asservirlo alle proprie vanità, e si comincia sempre dallo stesso punto: illudendo la gente.
Sarà sempre così?
Se possibile, andrà peggio perché in vista ci sono congreghe di partitini più o meno finti che si proclamano roboanti coalizioni. Come se il nulla sommato al nulla non consistesse in altro nulla.
A meno che dopo l’infinita pandemia, dopo gli orrori di una guerra fratricida come quella d’Ucraina, un gruppo di persone oneste si ritrovi per fondare un partito aperto, non per pretendere una poltrona, né per metter su un altro carrozzone da padroneggiare col pretesto di esserne i fondatori.
Perché in una DEMOCRAZIA COMPIUTA vige il principio della rappresentanza da affidare ai migliori.
Concludendo: la strada per una DEMOCRAZIA COMPIUTA giunge inesorabilmente ad un bivio dove un aut aut s’impone: o una democrazia di partiti partecipati, dove attivisti ed elettori controllano i propri rappresentanti ma li sostengono e gli assicurano consenso popolare dai territori; o una democrazia di facciata, basata sull’occupazione dei media, in cui il potere è nelle grinfie di finte compagini politiche, partiti personali, coalizioni di vuote sigle.
Nel primo caso c’è speranza di riforme responsabili e incisive. Nel secondo, quello della democrazia di facciata, i governi non possono permettersi di fare cose impopolari, ma soltanto demagogia, populismo, propaganda e debito ad oltranza.
Andrea Pirro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: