MEDIOEVO ITALIANO

Dopo un periodo d’insegnamento a Parigi, il professor Enrico Letta è ritornato in Italia e subito è stato nominato segretario del PD ed eletto deputato nel collegio di Siena, in occasione delle elezioni suppletive.
(Dico: a Siena non c’era una persona degna di rappresentare i propri concittadini? Per i pidini senesi è stata una gran festa riportare in Parlamento il principino?)
Il telegiornale della RAI saluterebbe il ritorno del professore in Parlamento come un dono del cielo, perché la RAI occupata dai partiti è preposta a sciorinare il teatrino della politica nostrana ad un popolo anziano, appisolato sui divani. Ma la logica suggerisce che i cosiddetti partiti politici italiani sono signorie medioevali dove conviene obbedire. Se il feudatario ordina che Tizio deve rientrare in Parlamento, valvassori e valvassini locali ubbidiscono perché ubbidendo conservano la poltrona o una speranza di poltrona (e il PD è maestro nell’occupazione di poltrone).
E il Movimento 5 Stelle? Dopo la favola della democrazia dal basso si adegua alla struttura feudale del partito politico italiano. La proposta di accettare il finanziamento pubblico dei partiti è stata un segnale chiaro per chi ha orecchie per sentire: “Al castello mancano danari”. E 24.360 iscritti (un migliaio di persone per regione) hanno obbedito perché nessuno è sicuro che il voto elettronico sia segreto, perché nessuno vuole rischiare di finire in una lista di proscrizione.
Sia chiaro: le prime cause del medioevo italiano sono l’astensionismo, il disinteresse e lo spregio per la politica. Questo distacco provoca a cascata altri disastri: demagogia smaccata e irresponsabile per attrarre consensi; qualità sempre più scadente del personale politico. Alla RAI, un carrozzone cui non basta neppure il canone incluso nella bolletta elettrica, il compito di dare lustro a personaggi mediocrissimi e far apparire grandi forze popolari partiti che in realtà sono cordate di quattro gatti.
Andrea Pirro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: